AIM Italia, il 40% delle PMI quotate proviene dalla Lombardia

Secondo la ricerca diffusa da IR Top Consulting delle 84 PMI presenti nel listino AIM, ben 36 sono lombarde. E il trend è in crescita

AIM Italia è il listino di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese. Dopo alcuni anni abbastanza complicati, soprattutto a causa della diffidenza delle PMI di andare alla ricerca di nuovi fondi utilizzando il mercato azionario, sono sempre di più le aziende che cercando di quotarsi in borsa. La creazione dei PIR, i Piani Individuali di Risparmio voluti dal Governo per dirottare i risparmi delle famiglie verso le piccole e medie imprese, ha convinto molte aziende a tentare la carta del mercato azionario, nella speranza di trovare nuove risorse con cui crescere e finanziare nuovi progetti. Come spesso accade con strumenti finanziari alternativi, le PMI più propense a tentare la carta della Borsa di Milano sono quelle lombarde. A testimoniarlo sono i dati dell’ultima ricerca redatta da IR Top Consulting sul mercato AIM Italia. Delle 84 PMI presenti nel listino AIM Italia, ben 36 provengono dalla Lombardia. E rispetto alle aziende delle altre regioni sono anche più grandi e attraggono maggiormente gli investimenti delle persone.

I dati della ricerca IR Top Consulting

L’Osservatorio AIM Italia si è concentrato soprattutto sulla Lombardia, la Regione che raccoglie oltre il 40% delle piccole e medie imprese quotate in borsa. Secondo i dati rilasciati da IR Top Consulting, le PMI lombarde presenti nel listino AIM Italia sono 36 e hanno una capitalizzazione totale di 1,8 miliardi di euro. Mentre il giro d’affari è di 1,4 miliardi di euro. La Lombardia ha fatto registrare numeri interessanti anche nei primi sette mesi del 2017: delle 11 IPO effettuate (Initial Public Offering, ovvero l’offerta al pubblico dei titoli di una società), 7 sono di aziende lombarde che hanno raccolto in totale 417 milioni di euro (il 97% del totale). Le PMI di questa regione, inoltre, presentano caratteristiche molto più dinamiche rispetto alle altre aziende e provengono soprattutto da tre settori: Finanza, Media e Tecnologia.

Il mercato italiano

IR Top Consulting ha passato in rassegna anche il mercato italiano. AIM Italia raccoglie in totale 84 piccole e medie imprese, che generano un giro d’affari di 3,4 miliardi di euro. Mentre la capitalizzazione totale è di 4,5 miliardi di euro. I ricavi medi delle PMI presenti nel listino azionario è di 41,5 milioni di euro, in aumento del 17% rispetto al 2015.

AIM Italia, il 40% delle PMI quotate proviene dalla Lombardia
AIM Italia, il 40% delle PMI quotate proviene dalla Lombardia