BTP solidi, bene parte lunga malgrado BoJ

MILANO (Reuters) – Andamento positivo per i Btp, sebbene le decisioni della banca del Giappone, a dire dei trader, dovrebbero penalizzare proprio la parte lunga. Il mercato attende poi in serata l’esito del Fomc e la conferenza stampa che vi farà seguito.

** “Il mercato dei Btp continua ad andare bene, anche la parte molto lunga della curva nonostante quanto stabilito dalla BoJ” dice un trader italiano. “Aspettiamo adesso la Fed, mentre dal fronte 50 anni non sembrano arrivare segnali, questo insieme al buon andamento della parte lunghissima ci lascia supporre che non c’è un collocamento in vista”.

** Banca del Giappone ha deciso di modificare la politica monetaria adottando un target per i tassi d’interesse a lungo termine e stabilendo un ‘controllo della curva dei rendimenti’ nel quadro del quale acquisterà titoli di Stato a lungo per mantenere i rendimenti del decennale attorno all’attuale zero, mentre il governatore centrale ha detto che la BoJ ha ancora margini di monovra per un ulteriore allentamento spiegando che non esiterà a compiere tale mossa se fosse necessario.

** Stasera arriveranno le notizie dalla Fed. Sebbene le attese per un rialzo dei tassi Usa siano flebili, gli operatori seguiranno con attenzione la ‘retorica’ della presidente Janet Yellen nella conferenza stampa successiva alla riunione del Fomc, alla ricerca di spunti per capire quante siano le probabilità di un rialzo a dicembre.

** In una seduta fra i pronunciamenti delle due banche centrali, non è quindi ancora arrivato l’annuncio del nuovo Btp 50 anni e le possibilità di un lancio a breve si vanno comunque assottigliando in vista delle regolari aste di fine mese la prossima settimana e l’attesa del Btp Italia in ottobre. Sul primario si è invece attivata la Germania col collocamento di 3,2 miliardi di euro di Bobl.

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

BTP solidi, bene parte lunga malgrado BoJ