Btp chiudono in calo, spread sale a 130 pb, extra lungo pesante

MILANO (Reuters) – Chiusura di nuovo in calo oggi per i Btp, in particolare sul tratto extra lungo, in un mercato periferico che si conferma in fase di correzione dopo i massimi di agosto.

** A contribuire alla pesantezza è stata anche l’offerta, ancora abbondante sul primario: oggi il Tesoro francese ha collocato oltre 7,2 miliardi complessivi di carta a medio lungo termine, indicizzati compresi; quello spagnolo circa 3,9 miliardi di titoli a 5, 10 e 15 anni.

** Il tasso a 10 anni italiano è salito nel pomeriggio fino a 1,34%, a nuovi massimi da fine giugno; parallelamente il trentennale, in calo di oltre una figura e mezzo, ha visto il proprio rendimento raggiungere quota 2,44%, anche in questo caso il livello più alto da fine giugno.

** In chiusura la curva italiana risulta più ripida di circa 3 punti base sul tratto 10-30 anni.

** Sul tratto extra lungo italiano pesa un ulteriore fattore legato alla possibilità del lancio, da parte del Tesoro, di un Btp a 50 anni. L’ipotesi è sul tavolo di via XX settembre da prima dell’estate e dopo le aste di inizio settimana ora gli operatori vedono una finestra possibile per l’operazione.

** Il calo dei Btp è stato accompagnato oggi anche dalla debolezza della carta tedesca, anche se questa ha di fatto azzerato la flessione in chiusura. A fine seduta lo spread tra Btp e Bund decennali risulta in allargamento, oltre i 130 punti base, soglia che non veniva toccata da oltre un mese.

Sul sito http://www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

Btp chiudono in calo, spread sale a 130 pb, extra lungo pesante