BTP, balza con Bund dopo revisione prospettive tassi Fed

MILANO (Reuters) – Il secondario italiano vede un netto rialzo in linea al Bund che a sua volta va a traino dei titoli del Tesoro Usa, balzati dopo che la Fed ha lanciato messaggi misti, bilanciando i segnali di un rialzo entro l’anno con un taglio delle previsioni a più lungo termine.

** “Il mercato è rimasto colpito dalle proiezioni sui tassi nel 2017 e 2018, che hanno visto un taglio di decine di punti base. I prezzi dei titoli di Stato hanno quindi visto un rally” dice un trader italiano. “Si rileva in particolare una buona performance dei lunghi, con conseguente appiattimento della curva”.

** Come atteso, la Fed ha lasciato invariato il costo del denaro in occasione del Fomc concluso ieri, segnalando la probabilità di un rialzo dei tassi entro la fine dell’anno in caso di ulteriore miglioramento del mercato del lavoro. Però la Fed ha stimato anche un rialzo dei tassi meno aggressivo l’anno prossimo e nel 2018.

** Resta sullo sfondo l’ipotesi del lancio via sindacato di un Btp 50 anni, anche se l’attuale finestra utile si va progressivamente chiudendo. “La mia idea è che ormai slitti a novembre. Con le aste di fine mese la prossima settimana e il Btp Italia atteso in ottobre, non credo si riesca a fare prima” dice ancora il trader.

** A mercati chiusi il Tesoro comunica oggi i dettagli delle aste di Btpei e Ctz di martedì 27, primo appuntamento della sessione di collocamenti di fine mese. Le previsioni di Intesa Sanpaolo indicano un’offerta fino a 2,5 miliardi di Ctz e fino a 1,5 di indicizzati.

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

BTP, balza con Bund dopo revisione prospettive tassi Fed