Lo Speedmaster dell’anniversario: il miglior orologio al mondo?

Il cronografo Speedmaster di Omega compie 60 anni: design, manifattura e suoi illustri possessori ne hanno fatto un mito. Il suo viaggio sulla Luna ha fatto il resto...

Un design sobrio ma accattivante, una manifattura sopraffina e tantissimi nomi illustri e glam che lo hanno indossato: grazie a questi ingredienti lo Speedmaster, il cronografo per eccellenza di Omega, ha costruito il suo mito tanto da venire da molti considerato come il miglior orologio al mondo. La ciliegina sulla torta è stata quella di “partecipare” al primo allunaggio. Un tale prodigio non poteva che meritare una celebrazione speciale dei suoi 60 anni. La maison di Bienne ha infatti presentato la riedizione dello Speedmaster originale, il primo di una stirpe che per oltre mezzo secolo ha stupito con le sue 57 versioni.

Per clonare il capostipite si è partiti dai disegni originali e, grazie a una serie di scansioni digitali, è stato possibile riprodurre con estrema precisione i dettagli della cassa originale del 1957: stesse dimensioni (38,6 mm), impostazione del quadrante a tre contatori e con le Broad Arrow (le cosidette “freccione”) e scala tachimetrica incisa sulla ghiera d’acciaio lucido, come per la prima volta fece Omega, spostandola dal quadrante. Da questo processo certosino è nato lo Speedmaster dell’Anniversario che è contraddistinto ancora dalla carica manuale, ma ovviamente fruendo di un calibro più moderno. Fa parte di una trilogia che comprende anche i modelli Railmaster e Seamaster.

Per anni reclamizzato come compagno ideale per i piloti automobilistici, divenne ovviamente l’orologio dello Spazio quando fu scelto nel 1965 dalla Nasa per andare sul polso dei suoi astronauti, battendo la concorrenza dei cronografi di ben altre 9 Case.

Come già scritto, lo Speedmaster negli anni è stato declinato in ben 57 versioni, alcune delle quali diventate altrettanto iconiche quanto il modello iniziale. Si pensi al Moonwatch (1965), con la sua cassa più grande e asimmetrica e la ghiera nera in alluminio, che sbarcò sulla Luna il 20 luglio 1969 “partecipando” alla missione dell’Apollo 11; o allo Speedmaster Automatic (1987) dotato per la prima volta , come suggerisce il nome, di carica automatica. La versione più tecnologicamente avanzata è senz’altro il Moonphase (2016), insensibile ai campi magnetici certificato Master Chronometer e dotato di… fasi lunari!

Lo Speedmaster Anniversario è in vendita a 6.600 euro ed è in tiratura limitata (3.557 esemplari).

 

Lo Speedmaster dell’anniversario: il miglior orologio al mondo?
Lo Speedmaster dell’anniversario: il miglior orologio al mo...