Fitting guide: come acquistare il vestito perfetto

In sartoria c’è un professionista che nota ogni piccolo dettaglio, ma si può far da sé anche in un negozio tenendo d’occhio alcuni dettagli

L’abito non fa il monaco… forse. È inutile negare che in realtà un buon vestito, appropriato alla circostanza e accessoriato con sobrietà, è spesso il biglietto da visita migliore per dare di te una buona impressione. Per apparire sempre al meglio, però, non basta avere un abito di buona qualità, molto costoso o molto originale. Quello che salta all’occhio prima di ogni altro dettaglio, infatti, è il modo in cui il vestito calza. Un abito troppo stretto o troppo lungo ti darà un aspetto sciatto indipendentemente dalla sua fattura. Ecco qualche consiglio per scegliere l’abito elegante perfetto per la tua corporatura.

Da dove cominciare per scegliere l’abito su misura per te? Il primo punto chiave da tenere d’occhio quando ci si prova un vestito è la spalla della giacca. La cucitura deve stare perfettamente al limite della spalla, né un centimetro in più né uno in meno, e deve permettere alla manica di scendere dritta. Il secondo dettaglio a cui affidarsi nel decidere se un abito ci calza bene è la manica. Questa, infatti, deve lasciare scoperto almeno qualche millimetro di polsino della camicia, quando il braccio è disteso, e fino a mezzo pollice (circa 1,3 cm) se il braccio è piegato. Su questo è il galateo, al di là della vestibilità, a non ammettere deroghe.

Terzo elemento di vitale importanza per capire se un abito vi calza bene: la giacca si deve poter abbottonare, sempre, anche quando si sta seduti, senza formare le famose antiestetiche pieghe a X, dovute a una linea troppo aderente. Quando una giacca non ti sta a pennello, lo capisci pure dal colletto della giacca che non aderisce bene alla camicia. I revers di una giacca sono una delle spie più evidenti di un abito che non ha la giusta vestibilità per la tua corporatura: è importante che rimangano sempre ben appiattiti, non devono mai incurvarsi sul petto, specialmente quando si muovono le braccia.

Parliamo infine di lunghezze. La giacca deve avere una lunghezza tale da coprire il cavallo dei pantaloni. Per quanto riguarda questi ultimi, possiamo convenire che i punti in cui è necessario concentrare l’attenzione per essere sicuri che calzino bene sono appunto il cavallo che non deve stringere o fare pieghe e la lunghezza della gamba. Quand’è che sappiamo che la lunghezza è proprio perfetta? Consiglia una regola aurea: quando il pantalone bacia la scarpa ma non ci si fidanza. Fuor di metafora, meglio non mostrare i malleoli, ma non lasciare nemmeno che l’eccesso di stoffa si pieghi sulla scarpa.

 

Fitting guide: come acquistare il vestito perfetto
Fitting guide: come acquistare il vestito perfetto