Coltelli Deejo, il taglio perfetto è… tatuato

Due designer francesi con l'ossessione del coltello perfetto hanno creato, grazie alla linea Deejo, lame degne di un incisore di corte

Quando si gusta una pietanza prelibata non è indifferente quel che si usa per portarla alla bocca o per tagliarla. Ogni attenzione in più aiuta a prolungare e amplificare il momento del piacere culinario. Ecco allora che, sul fronte “taglio”, due designer francesi, Luc Foin e Stéphane Lebeau, hanno dato fondo a tutta la loro creatività per creare la linea di coltelli Deejo, ora distribuita anche in Italia da Künzi.

Leggeri, ergonomici… e soprattutto bellissimi.  I manici sono tutti in legni pregiati come il ginepro, il palissandro, l’ulivo o l’ebano granadilla. Le lame, sottilissime, sono in acciaio inox 2CR13 o in titanio. Ma è soprattutto il decoro a lasciare a bocca aperta: le lame sono infatti impreziosite da motivi simili a tatuaggi che si ispirano ai disegni tribali, alla natura, all’Art Déco, allo sport, alla grafica e a moltissimo altro.

Il loro primo coltello a serramanico, introdotto nel 2010, è oggi già un cult. Ne sono seguiti di ogni tipo e taratura (15, 27 o 37 grammi), con o senza clip per la cintura, con il manico in legno o in acciaio, decorati o meno anche sul manico. E adesso si è pure aggiunta la coltelleria da tavola.

I prezzi variano tanto quanto le tipologie: si va dai 29,90 euro della coloratissima collezione di coltelli a serramanico Deejo Colors ai 39,90 euro dei più sobri Deejo Wood o dei divertenti Deejo Tatoo, fino ad arrivare ai set (da sei coltelli) da tavola che vanno dai 169,00 euro ai 249,00 euro. Qui i motivi decorativi sono diversissimi e davvero di una bellezza ipnotica: motivi floreali, geometrici fino a quelli della collezione Toile De Jouy (foto sopra) che, come suggerisce il nome, si ispirano ai celebri tessuti per arredi realizzati dal ‘700 nei pressi di Versailles e che oggi stanno tornando molto di moda, anche nell’abbigliamento.

 

Coltelli Deejo, il taglio perfetto è… tatuato
Coltelli Deejo, il taglio perfetto è… tatuato