Balsamo per la barba: impara a farlo in casa

Le barbe sono sempre più cool. Puoi prendertene cura con un prodotto specifico, ma del tutto naturale. Usa pochi ingredienti e scopri come in questo articolo

Se per anni hai preso in giro mogli, mamme e sorelle per la quantità di cosmetici con cui riempivano i loro ripiani del bagno, è venuto il momento della loro riscossa. La moda delle barbe lunghe, infatti, richiede molte attenzioni. La barba, così come i capelli, è formata da materia organica sostanzialmente non vitale, che ha bisogno di essere nutrita e idratata soprattutto dall’esterno per conservare un aspetto disciplinato e sano.

È proprio questo il compito di un buon balsamo. Di solito si applica dopo un lavaggio al fine di chiudere le cuticole e rendere i peli più morbidi e non crespi. I balsami specifici per la barba inoltre hanno formule adatte alla pelle del viso e sono utili per prevenire pruriti ed eruzioni cutanee. Esistono prodotti da profumeria anche molto costosi con queste funzioni, ma se sei molto attento alla qualità dei cosmetici che usi puoi cimentarti con una ricetta semplice e bio.

L’ingrediente chiave per un buon balsamo per la barba è la cera d’api, che legherà tutti gli altri ingredienti e darà al risultato finale una consistenza solida ma morbida simile a quella di un burrocacao. Si può acquistare in erboristeria ed è la base più pregiata per i prodotti che vengono a contatto con la pelle, perché contrasta bene la disidratazione e ha ottime proprietà emollienti.

Un altro elemento importante è il cosiddetto oleolito. L’oleolito è semplicissimo da realizzare in casa. Basterà lasciare a macerare per qualche settimana in un buon olio vegetale (mandorla, cocco, jojoba, argan, ma anche più semplicemente oliva) dei rametti di erbe aromatiche. Per un balsamo per la barba andranno bene rosmarino, salvia o anche aghi di pino, che hanno proprietà antisettiche e rinfrescanti oltre a lasciare un buon profumo. Se volete una profumazione più decisa aggiungete anche qualche goccia dell’olio essenziale corrispondente all’oleolito.

Una volta che ti sei procurato questi ingredienti, ti basterà lasciar sciogliere a bagnomaria la quantità di cera d’api più giusta in base al contenitore in cui andrai a conservare il preparato e aggiungere l’oleolito mescolando tutto bene. Lascia raffreddare e travasa il tutto.

Puoi tenere questo balsamo per la barba in frigo per far sì che le sue proprietà rinfrescanti siano accentuate e usarlo ogni giorno al mattino dopo la doccia e in generale quando senti la barba più ispida del solito. Grazie alla cera d’api, il composto si conserverà per parecchie settimane e sarà utilissimo per tenere in ordine tanto la barba quanto i baffi.

Balsamo per la barba: impara a farlo in casa
Balsamo per la barba: impara a farlo in casa