Visite fiscali e legge 104: è guerra ai fannulloni di Stato

In arrivo nuove norme e un centro guidato dall'Inps per controllare gli assenteisti

(Teleborsa)Fannulloni di Stato ora sì, potete ufficialmente tremare. Il ministro Marianna Madia continua la sua serrata battaglia contro i furbetti del cartellino e alza l’asticella a suon di provvedimenti e nuove norme. Ma si sa, nessuno può scoraggiare i fannulloni di professione. Del resto, per loro tutto è lecito pur di limitare l’onda d’urto del lavoro. Quantomeno, però, si proverà a rendergli la vita più difficile. Assenteisti? Professionisti del weekend lungo? Drizzate bene le orecchie perchè quello che state per leggere vi riguarda.  Tempi durissimi, insomma, per i lavoratori “birichini”. Ce n’è per tutti: da quelli che si fanno timbrare il cartellino dal collega più generoso, passando per  coloro che  si assentano dal lavoro in maniera ingiustificata, fino agli “evergreen” della pubblica amministrazione che si assentano per  allungare un bel ponte.

Arriva, infatti, un’altra freccia nell’arco antifurbetti e stavolta sul tavolo degli imputati finisce la “malattia” dei lavoratori. Sarà l’Inps a sorvegliare sulle assenze per malattia nel pubblico impiego. Le Asl saranno quindi messe da parte, con la creazione di un polo unico della medicina fiscale, lo stesso sia per i dipendenti del privato che del pubblico

GUERRA AI FANNULLONI – L’obiettivo è chiaro e punta dritto al rafforzamento dell’efficacia degli accertamenti grazie al ‘cervellone’ informatico dell’Istituto della previdenza, che permette di fare verifiche mirate. Per questo, sarà assicurata continuità professionale ai 1.300 medici inseriti nelle liste speciali per le visite fiscali, con un rafforzamento del regime di convenzione per i ‘camici bianchi’ deputati agli accertamenti, in modo da garantire maggiore specializzazione e l’attività in via esclusiva.

STRETTA ANCHE SULLA LEGGE 104 – Al vaglio anche le regole sui preavvisi per i permessi  previsti dalla legge 104 del 1992 che prevede “l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”.  La lotta ai furbetti, anche della 104, sta per iniziare.  Da alcune indagini recenti, risulta che molti sfruttano questa opportunità per motivi che nulla hanno a che fare con quanto prevede la norma. Sembra proprio che anche questo  bruttissimo e scorretto ‘vizietto’ ai danni di Stato e colleghi,  abbia le ore contate.

Visite fiscali e legge 104: è guerra ai fannulloni di Stato
Visite fiscali e legge 104: è guerra ai fannulloni di Stato