Tornano i concorsi per gli statali: “Assumeremo 10mila persone tra poliziotti, infermieri e dottori”

Manovra, Renzi annuncia la riapertura dei bandi nella pubblica amministrazione

Via libera ai concorsi pubblici. Renzi ha lanciato una maxi campagna di assunzioni nella pubblica amministrazione con “concorsi per 10mila unità in più, tra infermieri, Forze dell’ordine e forse anche dottori“.

Il premier ha detto di voler immaginare una legge di Stabilità che dia un segnale sul turn over, attualmente bloccato al 25 per cento, vale a dire al divieto di assumere più di una persona ogni quattro uscite. E ha aggiunto che nella Pa “bisogna rottamare la filosofia ‘checcozaloniana’ dell’impiegato pubblico” che per primo “deve tornare a sentire l’orgoglio, del Tricolore, poi è anche chiaro che bisogna sbloccare i contratti”.

“Tornare a fare i concorsi significa che possiamo tornare ad avere almeno tra le forze dell’ordine e gli infermieri, e i dottori se riusciamo a inserire anche loro come spero, diecimila unità per le quali immediatamente bandire i posti, anche per tornare a dare i ragazzi la possibilità di mettersi in gioco. Quando Franceschini – ha aggiunto – ha fatto il concorso questa estate per 500 persone nel mondo culturale, si sono presentati in 20mila. Voi capite che questi numeri dimostrano quella fame di lavoro che conoscete quotidianamente”.

In tema di Pubblica Amministrazione, Renzi ha anche auspicato la rottamazione della filosofia alla Checco Zalone dell’impiegato pubblico che, secondo il premier, deve tornare a sentire l’onore di servire lo Stato. E per fare questo, non servono solo i nuovi concorsi, ma occorre sbloccare il rinnovo dei contratti della Pubblica Amministrazione, da troppi anni fermi, senza i quali, riconosce lo stesso premier, non si possono fare discorsi di consapevolezza e di orgoglio.

Leggi anche:
Medici, lo Stato è pronto ad assumerne 3mila a gennaio
Pensioni, per l’Ape agevolata servono 35 anni di contributi, 30 se disoccupati
Jobs Act: come cambiano voucher, lavoro occasionale e Naspi col nuovo decreto
Statali, aumento di stipendio in cambio di orari di lavoro più lunghi
Tutto ciò che c’è da sapere sui concorsi pubblici

 

Tornano i concorsi per gli statali: “Assumeremo 10mila persone tra poliziotti, infermieri e dottori”
Tornano i concorsi per gli statali: “Assumeremo 10mila persone t...