Scuola, svanite le 80 mila assunzioni si parla di turn over

(Teleborsa) – È durata pochi giorni l’illusione dell’inversione di tendenza sugli organici della scuola: l’anticipazione di stampa di qualche giorno fa sulle 80 mila assunzioni, di cui 5 mila per il sostegno, si è già dissolta per fare spazio, invece, a un progetto di incremento di immissioni in ruolo che corrisponde ad un mero turn over.

Nell’incontro al Ministero dell’Istruzione, non è stato fatto cenno ai sindacati delle 80 mila assunzioni: si è parlato, invece, del consolidamento di 25 mila posti attualmente in organico di fatto, su cui il Ministero dell’Economia ha già posto il veto, per via della spesa ritenuta eccessiva. Per gli Ata si prospettano solo 8 mila immissioni in ruolo e ci si dimentica, pure, di educatori e Dsga.

“Viene da chiedersi – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – come mai in fase di annunci e proclami chi governa la scuola italiana si impegni a combattere supplentite e vuoti di posti con flussi adeguati di stabilizzazioni; poi, però, alla resa dei conti ci ritroviamo con incrementi risibili”.

Scuola, svanite le 80 mila assunzioni si parla di turn over
Scuola, svanite le 80 mila assunzioni si parla di turn over