PIN INPS, cambiano le modalità di richiesta. Ecco come

La centralità del PIN quale fattore abilitante per l’erogazione dei servizi telematici

La richiesta del PIN INPS deve essere effettuata personalmente, non è più possibile presentarla tramite delegato: i cittadini che non possono recarsi agli sportelli INPS per effettuare l’adempimento, possono utilizzare la procedura online oppure rivolgersi i contact center. Resta possibile la presentazione di una delega in alcune specifiche situazioni, ad esempio nel caso di genitori di minore o tutori di persone prive di capacità legale.

La precisazione è contenuta nel messaggio INPS 4590/2016, che modifica le precedenti disposizioni per adeguarsi alle disposizioni in materia di CAD (Codice Amministrazione Digitale) e garantire l’attribuzione delle credenziali ai diretti interessati, tenuto conto della centralità del PIN quale fattore abilitante per l’erogazione dei servizi telematici.
Si ricorda che è possibile rivolgersi anche agli identity provider accreditati di credenziali SPID, le quali possono essere utilizzate anche per l’accesso ai servizi telematici INPS.

COME OTTENERE IL PIN – Il cittadino può recarsi personalmente presso l’ufficio dell’istituto di previdenza. Bisogna compilare e consegnare l’apposito modulo MV35, “Richiesta assegnazione PIN dispositivo per il cittadino in sede”, allegando copia del documento di identità. L’operatore effettua le verifiche e consegna una busta chiusa con il PIN (procedura intranet “PIN Provisioning” al percorso “Home -> Servizi -> Gestione e assistenza servizi internet -> PIN Provisioning (Assegnazione PIN per utenti Internet)”, che è immediatamente attivo.

Casi in cui è possibile avvalersi di delega:

  • soggetti privi in tutto o in parte di capacità legale di agire ai sensi del codice civile e della legge 6/2004: la richiesta di PIN può essere effettuata da parte del tutore o dell’amministratore di sostegno. Bisogna produrre modulo di richiesta e dichiarazione sostitutiva di certificazione.
  • Figli minorenni: la richiesta può essere presentata dal genitore, anche qui compilando modulo e autocertificazione attestante il possesso della potestà genitoriale.

PIN ONLINE – La richiesta si presenta attraverso il sito INPS, effettuando il seguente percorso partendo dalla home page: PIN online -> Richiedi PIN. Si inseriscono dati identificativi, residenza, recapiti telefonici ed email. Il sistema effettua un processo automatico di validazione, e attiva il PIN, inviando via email o SMS i primi 8 caratteri e disponendo la spedizione di una lettera contenente i restanti 8 caratteri all’indirizzo di residenza. Se il processo automatico di validazione non viene superato, gli operatori del Contact Center richiameranno l’utente per le dovute verifiche. In caso di esito positivo, la richiesta viene validata e il PIN viene comunicato all’utente.

CONTACT SERVICE – Occorre chiamare il Contact Center al numero 803.164 o al numero, a pagamento, 06 164.164, comunicando all’operatore dati identificativi, residenza, recapiti telefonici ed email, l’operatore procede alla validazione e comunica le prime otto cifre, che comunque arrivano anche via sms o posta elettronica, e le restanti otto cifre arrivano poi in seguito, per lettera.

Leggi anche:
Terremoto all’INPS. Cioffi lascia per conflitti con Boeri
ISEE 2016: i chiarimenti Inps
Tutto sul PIN INPS

PIN INPS, cambiano le modalità di richiesta. Ecco come
PIN INPS, cambiano le modalità di richiesta. Ecco come