Pensioni, l’Ape social corregge il tiro e amplia il raggio d’azione

Possibile allargamento dei requisiti

(Teleborsa) Un 2017 caldissimo sul fronte pensioni che inizia con tantissime novità. In queste ore,  a tenere banco, in particolare, l’Ape social, ovvero quella forma di anticipo pensionistico “a costo zero” riservata solo ad alcune categorie di persone (quelle più disagiate) che resta il tema chiave e centrale per il Governo chiamato ad affrontare la questione con urgenza. Come anticipato dal Sole24ore, giorni di lavoro intenso, infatti, e tante le ipotesi al vaglio a Palazzo Chigi dove si sta lavorando per garantire un raggio di azione più ampio. Obiettivo? Rendere possibile l’accesso all’Ape social anche agli invalidi del lavoro con una percentuale di riduzione delle capacità non allineata a quella degli invalidi civili.
COSA PREVEDE LA NORMA ATTUALE  Invalidà superiore o uguale al 74% e soggetti interessati che abbiano 30 anni di contributi versati: alcune delle attuali condizioni per l’accesso all’Ape social. Una soglia di invalidità che, tuttavia, esclude una certa quota di lavoratori che non superano il 60% di riduzione delle capacità, secondo le tabelle di trasformazione Inail. “Paletti”, insomma,  che non convincono. Parola d’ordine, dunque, correre ai ripari il più velocemente possibile, studiando nel dettaglio tutti i correttivi necessari ad ampliare la platea di potenziali beneficiari.
TRE OPZIONI SUL TAVOLO Al vaglio tre opzioni.  Le prime due vanno verso il concepimento di una norma primaria ricorrendo a un emendamento al Dl milleproroghe all’esame del Senato oppure facendo leva su un eventuale nuovo decreto legge “omnibus” in cui inserire quei ritocchini all’ultima legge di bilancio rimasti in sospeso per l’approvazione sprint della manovra in Parlamento dopo l’esito del referendum sulla riforma costituzionale. La terza strada prevede una misura di tipo amministrativo, da adottare con uno dei due Dpcm attuativi dell’Ape.
Pensioni, l’Ape social corregge il tiro e amplia il raggio d’azione
Pensioni, l’Ape social corregge il tiro e amplia il raggio ...