Lega Nord in crisi, Salvini licenzia anche gli ultimi 24 dipendenti

La Lega chiude la sede di via Bellerio a Milano e mette in mobilità 24 dipendenti

Dopo i primi esuberi del 2014 (71 per la precisione) la Lega Nord mette in mobilità gli ultimi 24 dipendenti mettendo la parola fine al vecchio partito così com’era sempre stato: in via Bellerio a Milano e nelle altre strutture del Carroccio non ci sarà più neanche un funzionario stipendiato dalla casa madre.

A firmare l’atto inviato ai sindacati non è il segretario Matteo Salvini, ma il tesoriere Giulio Centemero “Il cambio del sistema di finanziamento ha comportato anche per la Lega una improvvisa e drastica riduzione delle risorse economiche e finanziarie“, è scritto nella lettera. “Fattori che hanno richiesto drastici interventi di ristrutturazione”.

Il tesoriere parla di una “grave crisi economica” che non è adeguatamente supportata da “introiti e ricavi”. In effetti le ultime norme in materia di finanziamento ai partiti hanno tagliato pesantemente gli introiti passati da 3,5 milioni del 2015 ai 2,2 del 2016. Con i costi che si attestano intorno ai 3 milioni annui. Mentre la mala gestione del partito ha fatto il resto. Risultato: licenziati i 22 impiegati più due quadri.

Dal sindacato arriva la lamentela più pesante: “Già nel 2014 la Lega aveva promesso e non mantenuto l’impegno a ricollocare i lavoratori – dice Andrea Montagni della Filcams Cgil – e nel corso della mia esperienza sindacale solo il Carroccio e Forza Italia non si sono mai preoccupati del destino dei propri ex dipendenti. Persino la vecchia Democrazia proletaria si impegnò per trovare una sistemazione. Comunque sia, la Lega che a parole difende i lavoratori poi abbandona i suoi“.

Leggi anche:
La Lega Nord vende radio Padania a imprenditore calabrese
Stop a canone Rai con tassa su prostituzione. La proposta della Lega
Forum: Salvini come un industriale qualsiasi?

Lega Nord in crisi, Salvini licenzia anche gli ultimi 24 dipendenti
Lega Nord in crisi, Salvini licenzia anche gli ultimi 24 dipenden...