Lavoro, l’INPS registra un nuovo crollo delle assunzioni

(Teleborsa) – Assunzioni in picchiata a luglio, sempre a causa del venir meno degli sgravi fiscali sul lavoro.

Lo rivela l’ultimo Osservatorio INPS sul precariato, che segnala un calo delle assunzioni del 10% (-381 mila posti) nei primi 7 mesi dell’anno a circa 3,4 milioni.

Il calo riguarda soprattutto i contratti a tempo indeterminato, che evidenziano una diminuzione del 33,7%, ma scendono anche le trasformazioni del rapporto in tempo indeterminato (-36,2%).

Più stabili i contratti a tempo determinato, che registrano un incremento dello 0,9%, mentre continua il trend rialzista dell’apprendistato con un aumento del 15,4% sul 2015.

Sempre indiscriminato l’uso dei voucher lavoro: ne sono stati venduti 22,4 milioni con un incremento del 36,2%.

Lavoro, l’INPS registra un nuovo crollo delle assunzioni
Lavoro, l’INPS registra un nuovo crollo delle assunzioni