Lavoro, crescono le assunzioni. Brusca frenata dei contratti stabili

Boom di licenziamenti disciplinari e corsa all'acquisto dei voucher prima dell'abolizione

(Teleborsa)Sono sempre in chiaroscuro i dati che riguardano l’occupazione. Un’altalena di alti e bassi, senza fine, per i lavoratori italiani con una coperta sempre troppo corta, insomma: se infatti da un lato aumentano le assunzioni, dall’altro diminuiscono i contratti stabili.
Nei primi due mesi del 2017, nel settore privato,il saldo tra assunzioni e cessazioni è ammontato a +211mila unità superiore ai +182mila dello stesso periodo 2016 e inferiore a quanto registrato nel bimestre 2015.Lo dicono i dati Istat nell’Osservatorio sul precariato.

Numeri alla mano, le assunzioni sono state pari a 900 mila, facendo segnare  un aumento del 4,5% sul bimestre 2016 con una crescita del 23,1% degli apprendisti, del 10,4% per i contratti a tempo determinato ma quelli a tempo indeterminato hanno fatto registrare un calo del 12,5% .

Diminuisce anche il numero di  trasformazioni di contratti a termine in tempo indeterminato del 13,6% sul primo bimestre 2016. L’Osservatorio Inps segnala anche un aumento dei licenziamenti totali (+3%) con un vero e proprio boom per quelli disciplinari nelle aziende che hanno all’attivo più di 15 dipendenti.

Prosegue, invece, la contrazione delle dimissioni su cui ha inciso l’introduzione, a marzo 2016, dell’obbligo delle presentazione on-line: -15,2% rispetto al bimestre gennaio febbraio dello scorso anno.

Note dolenti, come sempre, sul fronte occupazione con il il nostro Paese che resta fanalino di coda in Europa con appena il 61,6% delle persone tra i 20 e i 64 anni al lavoro (facciamo meglio solo di Croazia e Grecia) e dieci punti in meno della media Ue.

Infine, L’Inps ha anche rilevato la corsa ad accaparrarsi i voucher prima del loro addio definitivo. A marzo 2017, corsa all’acquisto dei buoni per il lavoro accessorio, prima dell’abolizione dello strumento.

Lavoro, crescono le assunzioni. Brusca frenata dei contratti stabili
Lavoro, crescono le assunzioni. Brusca frenata dei contratti sta...