Vuoi lavorare da casa? Ecco le aziende alle quali mandare il curriculum

Ecco la classifica delle 100 migliori aziende se vuoi lavorare da casa.

La società americana FlexJobs, che si occupa di annunci di lavoro flessibili come il part-time e il telelavoro, ha rilasciato la classifica delle prime 100 aziende al mondo che nel 2017 danno la possibilità di lavorare da casa, col telelavoro, in maniera molto smart.

Ad oggi è ancora difficile trovare aziende che diano questa possibilità, ma lo smart working sta crescendo. In Italia sembra ancora un sogno, ma la maggior parte degli impiegati vorrebbe lavorare da casa almeno due giorni a settimana. Serve per prima cosa la voglia delle aziende di esplorare questo nuovo modello di lavoro, ma serve, e ora c’è, un indirizzo contrattuale preciso.

I settori che sono interessati a questo tipo di collaborazione sono: informatica, finanza e informazione. Sono 47.000 le aziende che state prese in considerazione. Quelle che nel 2016 hanno offerto il maggior numero di annunci di lavoro da remoto. Fra gli annunci presi in esame sono inclusi quelli che prevedono il telelavoro per alcuni giorni a settimana o per l’intera settimana lavorativa. Al primo posto in classifica troviamo Appen, LiveOps e Amazon, che offrono di lavorare da casa sia part time che full time.

Altre aziende molto note sono: Xerox, Dell, Ibm, Salesforce, Sap, Nielsen, Aon, Adobe, McKesson Corporation, American Express, Motorola, Citizens Bank, Lenovo e JP Morgan. Nell’ultimo report dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, diretto da Fiorella Crespi, si è parlato però di un possibile problema per le aziende. Il telelavoro, la possibilità di far lavorare da casa i dipendenti per qualche giorno a settimana, piace, ma le aziende possono improvvisare senza aver valutato tre elementi importanti: la dotazione tecnologica, la predisposizione delle persone e le caratteristiche dei compiti.

Il 71% delle aziende che prendono in esame la possibilità del telelavoro pongono particolare attenzione alla dotazione tecnologica, per verificare che il personale possa lavorare in modo efficace da remoto o in mobilità. Questo sicuramente, pensando ai tre settori che sono interessate a questo tipo di collaborazione, è un particolare da non trascurare.

Vuoi lavorare da casa? Ecco le aziende alle quali mandare il curriculum
Vuoi lavorare da casa? Ecco le aziende alle quali mandare il curr...