La grande crisi dell’industria del porno. Ecco perché

La fruizione gratuita in rete ha messo in crisi un intero settore

C’era una volta l’industria del porno, che nell’epoca d’oro fra gli anni ’70 e gli anni ’90 ha distribuito soldi a pioggia a tutti gli addetti ai lavori – dagli attori all’ultimo dei tecnici delle luci – per ritrovarsi oggi vittima di internet e del consumo gratuito che ha messo letteralmente in ginocchio il settore.

Il sito ‘BadGirlsBible’ evidenzia come solo poche riescono a guadagnare 100.000 dollari all’anno e ad affermarsi, mentre la maggior parte delle attrici riesce a portare a casa circa 40/50 mila dollari annui. Naturalmente, vanno considerate anche le percentuali trattenute dagli agenti, che variano dal 10% al 15%, e altre spese collaterali come, ad esempio, gli esami di routine per l’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili. Peraltro sono pochissime le ragazze che riescono ad imporsi. La fama di una pornostar dura, all’incirca, 18 mesi, a meno che non si crei una rete di attività “collaterali” – tipo ospitate in televisione, reality, linee di intimo ecc. – che ne aumentano la popolarità e la longevità.

Per i pornoattori le cose vanno peggio: 500-600 dollari a film, con le poche riconosciute star che arrivano a malapena a mille, e anche 1500 se si finisce su un set di porno gay. A queste cifre lorde vanno tolte le percentuali trattenute dagli agenti, che variano dal 10% al 15%, e altre spese tassative come gli esami sanitari per l’HIV e le altre malattie sessualmente trasmissibili.

Il porno post 2000 sembra aver assunto i tratti classici del sistema oligopolistico (quattro/cinque portali web di porno gratuito) che sta facendo diminuire gradualmente i salari di attori e maestranze del settore. Tanto che molte pornostar Usa arrotondano con la promozione di prodotti commerciali, scatti pirata su Snapshot, o anche servizi da escort.

Leggi anche:
Sex Factor, un reality salverà l’industria del porno?
Il business del sesso online non conosce crisi. E vale 2 miliardi di euro
Quanto si guadagna nel porno? Il listino
Il segreto del successo delle nuove tecnologie? E’ il porno

La grande crisi dell’industria del porno. Ecco perché
La grande crisi dell’industria del porno. Ecco perché