Furbetti del cartellino, al via il decreto del licenziamento lampo

Diventa legge la stretta sugli statali assenteisti: 48 ore per essere sospesi, 15 giorni per difendersi e altri 15 per completare l'iter disciplinare

Diventa legge la stretta sui furbetti del cartellino, con precise tappe per lo svolgimento del procedimento disciplinare: 48 ore per essere sospesi, 15 giorni per difendersi e altri 15 per completare l’iter disciplinare. Il dirigente non potrà più voltarsi dall’altra parte perché rischia il licenziamento e la condanna per omissione di atti d’ufficio.

LICENZIAMENTI SPRINT – Il decreto attuativo della riforma Madia (presentato a gennaio e da poco legge dello Stato) fissa un tempo certo – 30 giorni – per decidere la sorte del dipendente pubblico furbetto. I correttivi del testo finale, che raccolgono le sollecitazioni arrivate dal Parlamento e dal Consiglio di Stato, puntano a blindare questo calendario, prevedendo che entro 48 ore arrivi la sospensione e la “contestuale” contestazione dell’addebito; da qui partono i 30 giorni per arrivare al licenziamento, ma per garantire il diritto alla difesa del dipendente il contraddittorio andrà fissato almeno 15 giorni dopo la sospensione.
L’unica eventualità di allungamento dei tempi è legata al caso in cui il dipendente non sia reperibile: per avvertirlo occorre spedire una raccomandata e passa al massimo un altro mese (sempre meno dei 120 giorni previsti oggi).

ASSEGNO ALIMENTARE – Nel periodo di attesa del verdetto, poi, il dipendente sospeso avrà diritto all’assegno alimentare. Per i dirigenti che non fanno partire subito il procedimento disciplinare sarà prevista la segnalazione all’autorità giudiziaria, che avrà il compito di valutare se ci sono gli estremi per contestare il reato di omissione d’atti d’ufficio.

SCIA 2– Arriva, a sorpresa, la cosiddetta “Scia 2”, ovvero il provvedimento con la mappatura di centinaia di procedimenti autorizzativi, con l’obiettivo di semplificare l’attività d’impresa ma anche la vita dei cittadini. Da quanto si apprende si tratta di un Codice con l’indicazione del procedimento da seguire per ogni iniziativa.

Leggi anche:
Assenteismo, Madia: sarà legge la norma su licenziamenti
Tutto sull’assenteismo
PA, pugno duro contro gli assenteisti: licenziamento in tronco entro due giorni
Dirigenti statali, stretta del governo: “Licenziare gli inadeguati”
Vecchi e malpagati: ritratto dei dipendenti della PA
Riforma PA, al via il piano anti-burocrazia. Le novità approvate
Madia: “La cancellazione dell’articolo 18 non vale per i dipendenti pubblici”
I furbetti del cartellino. Senatori beccati a palazzo Madama
Ancora furbetti del cartellino, 21 sospesi all’Asl di Avellino
Visita fiscale e malattia, novità 2016. Tutto ciò che serve sapere
Malattie brevi non pagate per arginare l’assenteismo, una novità che fa polemica
Malessere e assenteismo in ufficio? Tutta colpa dell’open space

Furbetti del cartellino, al via il decreto del licenziamento lampo
Furbetti del cartellino, al via il decreto del licenziamento lamp...