Facebook come LinkedIn: le aziende potranno pubblicare annunci di lavoro

Facebook farà concorrenza a LinkedIn e lancia il recruting, che permetterà alle aziende di pubblicare annunci di lavoro anche sul social di Zuckerberg

Facebook vuole sempre di più: ora sfida LinkedIn sul recruting e da oggi ci sarà una funzione dedicata alle aziende per pubblicare annunci di lavoro sul proprio profilo. Quest’ultima mossa di Mark Zuckerberg è, come sempre, strategica: secondo i dati del 2016, infatti, gli iscritti trascorrono in media “solo” 50 minuti sul social network dei “mi piace”, numeri che, secondo l’imprenditore americano, possono essere incrementati.

Per il momento la nuova funzione di recruting è possibile solo in Canada e negli Usa ed è molto intuitiva e semplice: l’azienda potrà pubblicare nella sezione News Feed annunci di lavoro on line e gli interessati potranno candidarsi con pochi e semplici passaggi, esattamente come succede su LinkedIn.

Un’anteprima? Ecco come apparirà l’ultima invenzione di Zuckerberg  a un possibile candidato: l’offerta sarà visibile sul News Feed o direttamente sulla pagina dell’azienda e da qui si accederà a un breve form da compilare. Si richiederanno alcuni dati generali, come nome, cognome e email per poi passare a un campo in cui si dovrà spiegare brevemente, in 1000 caratteri al massimo, il motivo per cui ci si candida alla posizione aperta.

Poi, sarà possibile inserire informazioni sulle precedenti esperienze lavorative e gli studi conseguiti: i campi possono essere modificati in qualsiasi momento e il tutto potrà avvenire anche attraverso Facebook Messenger, con uno scambio più diretto tra azienda e candidato. In pratica, un colloquio di lavoro on line.

Per i profili aziendali sarà come caricare una foto o un video, come precisa il manager di Facebook Andrew Bosworth. Per lo staff del network con più iscritti al mondo, la sperimentazione è già iniziata lo scorso anno e lo scopo è non solo quello di fare incontrare più facilmente domanda e offerta tra chi è in cerca di lavoro e chi deve assumere – soprattutto per la crescente difficoltà delle piccole aziende nel recruting –  ma anche di aumentare la permanenza giornaliera sul social.

Nel mirino di Zuckerberg c’è proprio l’intento di evitare che il traffico si sposti su altre piattaforme, come quella di LinkedIn appunto, il social network attualmente più indicato per trovare lavoro, dove si può inserire il proprio curriculum completo e ricevere ogni giorno offerte occupazionali commisurate alle proprie esperienze.

 

Facebook come LinkedIn: le aziende potranno pubblicare annunci di lavoro
Facebook come LinkedIn: le aziende potranno pubblicare annunci di ...