Congedo parentale, raddoppiato il numero dei papà che lo richiede

Sono sempre di più i papà che richiedono il congedo parentale per accudire i neonati: raddoppiati dal 2008 ad oggi

Nonostante il calo delle nascite, raddoppiano i papà che scelgono di badare ai propri figli. Una recente ricerca di UHY Italy ha evidenziato una forte crescita di richiesta dei permessi da parte dei “mammi”: dal 7% del 2008 al 15% del 2015. Nel giro di pochi anni il numero di papà che hanno scelto il congedo parentale è salito a 44.400 contro i 19.586 del 2008. Dalla ricerca emerge che in Italia negli ultimi otto anni sono stati oltre 240.000 gli uomini che hanno beneficiato del congedo parentale, contro i due milioni di donne. Inoltre, nel nostro paese i bambini si fanno in età sempre più adulta e l’analisi di UHY Italy lo conferma: i due terzi dei lavoratori dipendenti che hanno usufruito del congedo parentale nel 2015 hanno un’età compresa tra i 30 e i 39 anni, mentre un quarto del totale ha più di 40 anni.

Sembrano passati secoli da quando la cura del neonato era appannaggio esclusivo della mamma, fortunatamente dal 2000 anche i papà lavoratori possono richiedere il congedo per accudire il proprio figlio. Il congedo parentale può essere chiesto sia dalla mamma che dal papà, fino a quando il bambino non raggiunge i 12 anni. I genitori possono astenersi dal lavoro per un totale di 10 mesi. Se lavorano sia il padre che la madre, possono chiedere entrambi il congedo parentale, ma non possono chiedere più di sei mesi la mamma e sette il papà. Quando è solo uno dei due a lavorare e a poter chiedere il congedo parentale, questo non può superare i dieci mesi.

Gli ultimi dati diffusi ci avvicinano un po’ di più all’Europa: in Svezia il congedo parentale è stato introdotto nel 1974 e oggi è normalissimo per un uomo restare a casa ad accudire i figli. In Italia la spesa per congedi parentali è ancora indietro: nel nostro paese il contributo del prodotto interno lordo pro-capite per ogni nato è fermo al 19%, mentre la Gran Bretagna si attesta sul 29% e la Germania sul 25%, fino ad arrivare al 50% e oltre dei Paesi Scandinavi, dell’Ungheria e della Repubblica Ceca.

Congedo parentale, raddoppiato il numero dei papà che lo richiede
Congedo parentale, raddoppiato il numero dei papà che lo richied...