Carpisa, se vuoi lavorare (gratis) devi comprare una borsa

Fa discutere l'offerta di lavoro dell'azienda che produce borse e accessori

Una borsetta e uno stage da 500 euro. Si riassume in così poco l’offerta di lavoro di Carpisa che sta facendo parecchio discutere in rete. L’offerta offre infatti uno stage di un mese nell’area marketing, ma per ottenere il posto è necessario comprare una borsa Carpisa, inviare un codice che viene fornito insieme all’acquisto, proporre un piano di comunicazione per la prossima collezione e quindi sperare di essere scelto come vincitore. E’ peraltro necessario avere meno di 30 anni.

In soldoni, visto che lo stage retribuito per 500 euro dura un mese, si tratta di poco più di 2 euro l’ora. Al di là dell’assurdità di dover comprare un prodotto dell’azienda per sperare di lavorarci per così poco (in termini di tempo e di salario). È infatti piuttosto insolito che un’azienda chieda che venga acquistato un proprio prodotto per ottenere un lavoro, così come che chieda di elaborare a titolo gratuito un piano di comunicazione professionale. Diversi blogger e giornali hanno criticato Carpisa, che di fatto implica che per ottenere uno stage di appena un mese si debba pagare qualcosa (l’acquisto della borsa) e lavorare gratis.

Il concorso è iniziato il 24 agosto e si concluderà oggi, 6 settembre.

Leggi anche:
Muore a 39 anni e lascia la ditta agli operai
Permessi legge 104, arriva il preavviso di tre giorni per gli statali
Nuovi voucher? Troppo complicati, l’avvio è col flop
Personale ATA: finalmente è uscito il bando

Carpisa, se vuoi lavorare (gratis) devi comprare una borsa
Carpisa, se vuoi lavorare (gratis) devi comprare una borsa