Agricoltura: 45 milioni euro per più sicurezza

A favore di PMI che investono in trattori o macchine agricole

(Teleborsa) – Un sostegno economico per le piccole e medie imprese agricole. E’ di 45 milioni di euro, a fondo perduto, la cifra messa a disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo per sostenere il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza: è questo lo stanziamento del bando ISI-Agricoltura 2016 finanziato per 25 milioni di euro dall’INAIL e per 20 milioni di euro dal ministero del Lavoro. In particolare, gli incentivi sono destinati agli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di macchine e trattori agricoli caratterizzati da soluzioni innovative per la riduzione del rischio rumore, del rischio infortunistico (più del 52% delle morti in agricoltura è dovuto al ribaltamento dei trattori) o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Gli incentivi sono ripartiti in due assi di intervento: il primo, da 5 milioni di euro, è riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria, mentre il secondo, da 40 milioni di euro, è destinato alla generalità delle imprese agricole. Per ciascun progetto il finanziamento potrà essere compreso tra un minimo di mille euro e un massimo di 60 mila euro.

“Questo bando è un’occasione per le imprese che intendono lavorare sul fronte della sostenibilità, innovazione e sicurezza – afferma il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina – Un’interessante premessa per inserire il settore agroalimentare nell’ambito del piano generale di Industria 4.0“. “E’ un intervento molto importante nello spirito di fare in modo che l’attività agricola che è in rapido cambiamento, e non è più solo coltivazione e allevamento, sia favorita nell’investimento in nuova tecnologia recuperando anche elementi di sicurezza”, commenta il ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Agricoltura: 45 milioni euro per più sicurezza
Agricoltura: 45 milioni euro per più sicurezza