Startup: solo l’1% ottiene finanziamenti, in testa internet e Ict

Su 3mila idee di impresa, ne sono state finanziate poco più di 30

(Teleborsa) – In Italia, in media, solamente l’1% delle nuove startup riesce ad ottenere un primo finanziamento per far partire l’attività. E’ quanto rende noto la IAG (Italian Angels for Growth), il principale network di business angels in Italia, soggetti facoltosi che provvedono a fornire fondi da investire su un’azienda, in cambio di obbligazioni o capitale proprio.

Numeri alla mano, dal 2008 a oggi , su 3mila idee di impresa, ne sono state finanziate poco più di 30 (circa l’1% dunque del totale), per complessivi 15 milioni di euro di investimenti diretti, cui si sommano altro 50 milioni di investimenti indiretti.

Ma quali sono i settori che ‘tirano’ maggiormente? Dallo studio emerge che la parte del leone la fanno le startup attive su Internet, con un terzo del totale (30%), seguite dalle Ict con un altro 15%. Poi industria e manifatturiero con il 10%. Vanno forte anche le attività imprenditoriali legate al gioco d’azzardo, con l’8%, seguito dal farmaceutico con il 6%. Gli angels risiedono per il 50% in Lombardia: i soci sono soprattutto manager (37%) e imprenditori (24%).

Startup: solo l’1% ottiene finanziamenti, in testa internet e Ict
Startup: solo l’1% ottiene finanziamenti, in testa internet e&n...