Start up contro i cambiamenti climatici: ecco il programma che le supporta

La lotta contro il global warming passa anche attraverso le imprese innovative

Si chiama Climate-KIC Accelerator Italy ed è il programma di supporto per tutte quelle start up che sviluppano progetti di lotta ai cambiamenti climatici, cambiamenti confermati anche dalla temperatura bollente degli oceani. Possono farne richiesta tutti i progetti di impresa che puntano al settore della cosiddetta ‘low carbon economy’.
Per i vincitori sono previsti programmi di mentorship, consulenze, formazione e contributi. I migliori progetti potranno anche accedere alla Venture Competition europea Climate KIC, una gara continentale che premia le migliori start-up supportate dal programma europeo.

L’edizione 2016 è gestita da Aster e i vincitori potranno accedere a un pacchetto di servizi e contributi finanziari utili per sviluppare il loro progetto d’impresa.
Possono partecipare al bando, entro il 15 aprile 2016, sia progetti già avviati che idee imprenditoriali da realizzare. Possono presentare la candidatura solo persone residenti e/o domiciliate nel territorio italiano e start-up con sede legale e/o operativa in Italia.

I partecipanti devono rientrare in una delle seguenti categorie:
• aspiranti imprenditori (individualmente o in team) che intendano avviare iniziative di sviluppo di prodotti e servizi innovativi nel low carbon market;
• start-up costituite dopo il 1 gennaio 2012, operanti nel low carbon market, che stiano ricercando supporto nell’approfondimento del proprio modello di business;
• imprese costituite dopo il 1 gennaio 2012 che stiano sviluppando un nuovo progetto di business nel low carbon market;

Il programma, come spiegato nel bando, si sviluppa in 3 fasi autonome e distinte:
Prima fase: Fundamentals/Business Model Definition
Obiettivo: sostenere fino a un massimo di 12 idee di impresa e start-up costituite nella definizione del business model del progetto imprenditoriale proposto.
Durata: Aprile – giugno 2016
Servizi offerti: Coaching per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale, formazione sui temi legati all’avvio di un’attività imprenditoriale, 4 giornate di consulenza specialistica, rimborso spese di 1000 Euro, assistenza sulla tutela della proprietà intellettuale e sugli strumenti di finanza agevolata, attività di networking.

Seconda fase: Business Model Validation
Obiettivo: verificare la fattibilità tecnico/economica/finanziaria di 8 progetti imprenditoriali e start-up costituite e sviluppare l’attività commerciale attraverso un primo contatto con partner tecnologici e/o commerciali e con potenziali clienti.
Durata: Giugno – ottobre 2016
Servizi offerti: Coaching per lo sviluppo del progetto, formazione sui temi legati al marketing e alla vendita di prodotti/servizi, 6 giorni di consulenza specialistica per la messa a punto/vendita del proprio prodotto/servizio, rimborsi spese e contributi finanziari fino a 5.000 euro per prototipi e promozione, assistenza sulla tutela della proprietà intellettuale e sugli strumenti di finanza agevolata, attività di networking.

Terza fase: Preparation for Investment readiness
Obiettivo: supportare fino a 3 start-up già costituite per l’organizzazione di incontri con potenziali clienti e con investitori.
Durata: Ottobre – dicembre 2016
Servizi offerti: Coaching per lo sviluppo del progetto, formazione e 8 giorni di consulenze specialistiche sui temi legati all’investor readiness e al business development, contributi finanziari pari a 14.000 euro, assistenza sulla tutela della proprietà intellettuale e sugli strumenti di finanza agevolata, attività di networking.

Per partecipare è necessario compilare il modulo e gli allegati. Il bando si trova a questo link.

Per ottenere ulteriori informazioni è possibile scrivere a CK-StartupAccelerator@aster.it

Scadenze
Stage 1 – Termine per presentare la candidatura: 15 aprile 2016
Stage 2 – Termine per presentare la candidatura: 3 giugno 2016
Stage 3 – Termine per presentare la candidatura: 15 settembre 2016

Fonte: Ecoseven.net

Leggi anche:
In arrivo un miliardo dall’Europa per le PMI italiane
Selfiemployment, fondo di 124 milioni per autoimpiego giovani
Erasmus+: 22 Stage retribuiti in Spagna, Slovenia, Malta
Bando promozione all’estero delle start-up italiane. Ultimi giorni per partecipare
Agricoltura: opportunità da cogliere al volo. Ecco i bandi regionali in scadenza
Ostelli e ristoranti nelle case cantoniere, via libera alla riqualificazione
Mollo tutto e apro un B&B in un faro. Ecco come partecipare al bando
Agevolazioni fino a 70.000 euro per i giovani che vogliono aprire un’azienda agricola

Start up contro i cambiamenti climatici: ecco il programma che le supporta
Start up contro i cambiamenti climatici: ecco il programma che le ...