Phishing e furti di identità: come difendersi

Il phishing ed il furto di identità sono truffe, la cui commissione è agevolata dall'uso di internet

Il phishing è una particolare forma di truffa, che si effettua inviando email al destinatario. Nel messaggio di posta elettronica, si cerca di ottenere con l’inganno: i dati anagrafici e finanziari della vittima nonchè i codici di accesso a carte di credito, conti correnti bancari e postali. Il mittente, fingendo di essere il fornitore di un servizio bancario, finanziario o di altro genere, pone in allarme il destinatario dell’email, tentando di ottenere fraudolentemente le predette informazioni.

Con le attività di phishing, i truffatori cercano di effettuare un furto dell’identità del destinatario del messaggio, al fine di potere tranquillamente operare sui conti correnti bancari e/o postali del medesimo. In genere, l’email inviata dal truffatore presenta il logo della posta o di una banca, specifica che vi sono delle problematiche da risolvere con urgenza ed invita il destinatario a seguire un link, per fornire dati utili alla risoluzione del problema.

Il link utilizzato nelle attività di phishing non porta, tuttavia, al sito ufficiale della posta o della banca, ma ad un portale simile, appositamente creato per perpetrare i furti di identità della vittima e prelevare soldi dal suo conto. Altre volte, il phishing viene utilizzato per offrire apparentemente un lavoro, ma in realtà per riciclare danaro sporco.

Tramite l’attività di phishing, il mittente chiede le coordinate bancarie o postali della vittima per depositare somme di danaro, che poi verranno trasferite all’estero, lasciando un determinato ammontare nel conto del destinatario del messaggio. Questi contribuisce, quindi, a lavare il danaro sporco.

Per difendersi dal phishing, occorre diffidare di email, che in apparenza provengono dalle poste, dalle banche o da altri istituti finanziari e che richiedono dati personali e finanziari o codici di accesso a carte di credito o conti correnti. Occorre, poi, segnalare il problema alla polizia postale, che perseguirà i truffatori.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
Il furto d’identità colpisce un italiano su quattro. Come difendersi
Tassa con truffa: occhio alla falsa mail di Equitalia
Agenzia delle Entrate: occhio ai falsi rimborsi
Attenzione a ‘Slave’, nuova minaccia per i conti correnti

Phishing e furti di identità: come difendersi
Phishing e furti di identità: come difendersi