Dormire in aeroporto? Il futuro sono le stanze “capsula”

Sul modello giapponese, anche all’aeroporto di Napoli è nato un hotel smart ed economico

In un mondo sempre più interconnesso le occasioni di viaggio si moltiplicano, sia per piacere che per lavoro, e sempre più persone scelgono offerte low-cost, che spesso però implicano imbarchi in orari scomodi, lunghe attese per eventuali connessioni e aeroporti distanti dai centri delle città.

Spesso i viaggiatori possono ritrovarsi a trascorrere molte ore in aeroporto e, per rendere il viaggio più confortevole senza incidere drasticamente sul budget, sono nati dei nuovi alberghi “smart” all’interno degli scali.

Ad esempio, all’aeroporto internazionale di Napoli si possono trovare stanze molto convenienti che permettono di dormire a buon prezzo e senza lasciare l’aeroporto.

Progettato dagli architetti dello Studiotre di Napoli, il Bed and Boarding (o Benbo in breve) offre una versione moderna del tradizionale ostello, senza perdere in stile e comfort. Sulla base degli hotel capsula giapponesi, che forniscono pernottamento di base a buon mercato, il Benbo – che si trova proprio vicino all’aeroporto ed è aperto 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 – vuole dare al viaggiatore stanco un posto sicuro per riposare e dormire o anche, tramite un affitto ad ore, la possibilità di farsi una doccia e cambiare i vestiti.

Scopriamo come funziona questo nuovo modello di ospitalità: ogni “capsula” ha una porta automatica, le pareti insonorizzate e misura 4 metri quadrati; il cliente ha a disposizione un letto, uno specchio, armadi, work-station e wi-fi gratuito. Due delle stanze sono accessibili ai disabili. Agli ospiti viene assegnato un bagno privato con doccia (ci sono 16 bagni per 42 casette) e messo a disposizione uno spazio comune ben illuminato per lavorare o socializzare.

Queste “stanze” si possono prenotare su internet o con l’apposita app, costano 8 euro per la prima ora e 7 dalla seconda in poi. Se ci vogliamo fermare l’intera notte spendiamo 25 euro.

Questo ostello “smart” offre una soluzione innovativa ed economica a una a nuova generazione di giovani viaggiatori d’affari che vogliono un buon rapporto qualità/prezzo e sono disposti a rinunciare al lusso per la praticità e il basso costo.

Fonte: Ecoseven.net

Dormire in aeroporto? Il futuro sono le stanze “capsula”
Dormire in aeroporto? Il futuro sono le stanze “capsula”