Truffa WhatsApp: buoni spesa dai contatti della vostra rubrica

Le truffe digitali si affollano su WhatsApp e le "vittime" possono ricevere sondaggi, inviti a scaricare nuove versioni del programma e persino buoni spesa

Attenzione alle vostre notifiche di WhatApp: un nuovo trillo sul vostro cellulare potrebbe nascondere un’insidiosa truffa, atta a rubare anche tutti i soldi sul vostro conto corrente se non prestate la giusta attenzione. Sul mobile, ma anche nella versione web dell’applicazione, potreste ricevere brevi comunicazioni che includono buoni spesa, sondaggi o fantomatici aggiornamenti del programma che, in realtà, nascondono link pericolosissimi.

Prima regola per non incorrere in queste spiacevoli situazioni: se doveste ricevere un messaggio su WhatsApp, contenente promesse di sconti o strane domande di valutazione, diffidate sempre e non cliccate sulla casella della comunicazione, anche qualora sia arrivata da parte di un contatto della vostra rubrica. In caso apriate questi link, che celano il più della volte malware, potrebbe succedervi praticamente qualsiasi cosa e nessuna che vi arrechi i vantaggi promessi dal messaggino dell’applicazione. I sondaggi e i buoni sconto, persino quelli per la spesa, sapientemente camuffati con i nomi di note catene di supermercati, potrebbero portarvi a una fraudolenta iscrizione a servizi a pagamento non richiesti, come quelli sulle previsioni del tempo o sugli oroscopi. In genere è possibile uscirne facilmente, inviando poi un messaggio di disdetta al servizio, ma non è sempre così e la prima rata l’avrete già pagata con il primo link su cui avete cliccato.

Se questo vi sembra già un problema piuttosto serio, sappiate che non è il peggio che possa capitarvi: alcune truffe, infatti, mirano direttamente alle credenziali del vostro conto corrente e, con un semplice e banale clic, avrete abbassato le vostre barriere di sicurezza e posto in mano agli hacker un passe-partout per depauperarvi dei vostri risparmi sul conto.

Se la frode arriva dal PC, come in una delle più recenti, un buon antivirus può bloccare le insidie degli hacker e salvare così la vostra privacy e il vostro portafogli. Di quale truffa stiamo parlando? Ci riferiamo a quella dei “colori di WhatsApp“: una strana comunicazione, infatti, veniva visualizzata sullo schermo, recante alcune istruzioni su come attivare una nuova versione del programma di messaggistica che sarebbe stata provvista di una tavolozza di colori. Per accedere a questo servizio era necessario inviare ai propri contatti, quindi a proprio nome, il link fraudolento che invitava a scaricare un’app: tutto questo non rimandava al sito ufficiale, ma a un altro, che si accaparrava visite a tradimento oltre alla possibilità di far sottoscrivere, appunto, servizi in abbonamento alle “vittime”.

 

Truffa WhatsApp: buoni spesa dai contatti della vostra rubrica
Truffa WhatsApp: buoni spesa dai contatti della vostra rubrica