Back to school: le dritte per risparmiare

Settembre si avvicina e il back to school rischia di essere una spesa importante per le famiglie italiane: ecco i modi per risparmiare

Sono oltre 8 milioni gli studenti che a settembre torneranno sui banchi di scuola e questo fatto comporta anche una spesa consistente per le famiglie. ll back to school quindi deve essere gestito in modo efficiente, per non gravare troppo sulle tasche degli italiani. Libri, cancelleria, vestiti, scarpe per la palestra, accessori per il disegno e strumenti hi-tech: negli ultimi anni gli acquisti per il rientro a scuola sono sempre più numerosi e il costo di questi oggetti diventa sempre più elevato. Per questo motivo ci sono alcuni consigli utili che permetteranno a tutti di risparmiare.

Back to school: i consigli perfetti per risparmiare

Se fino a qualche anno fa per il back to school, gli unici posti in cui si potevano fare gli acquisti erano i negozi, le cartolerie e i supermercati, ora invece con l’avvento dell’online si può fare shopping su internet, trovando anche offerte vantaggiose. I portali di e-commerce internazionali infatti, dedicano offerte specifiche per il back to school, ma oltre a questo hanno anche una vasta scelta di modelli, marche e tipologie di prodotto, così da offrire a tutti gli utenti la soluzione più idonea. In questo caso è sempre importante fare attenzione e acquistare solo da portali sicuri e affidabili.

Per quanto riguarda i libri e il materiale scolastico, il primo modo per risparmiare è comprarli di seconda mano, mentre per le famiglie che hanno un reddito basso ci sono specifici contributi regionali che ne agevolano l’acquisto. A proposito della cancelleria e altri articoli scolastici è sconsigliabile acquistarli singolarmente, quanto piuttosto fare un accordo con un grossista e comprare in stock un certo numero di oggetti che saranno utili per tutto l’anno. Se si rimandano gli acquisti dopo settembre, il risparmio poi è assicurato! Subito dopo l’inizio della scuola infatti i prezzi calano notevolmente, questa è una regola del mercato: esattamente come succede a Natale.

Infine anche i supermercati sono degli ottimi posti in cui fare shopping per il back to school: Codacons ha confermato infatti che sia presso i supermercati sia presso i centri commerciali sia possibile risparmiare fino al 30%. Considerando che la spesa media per ogni studente per il back to school si aggira sui 500 euro, questi consigli sono molto preziosi per abbattere i costi e non trovarsi a fare gli acquisti di fretta all’ultimo minuto.

Back to school: le dritte per risparmiare
Back to school: le dritte per risparmiare