Mangeremo insetti? Nei supermercati iniziano a proporli

La Coop in Svizzera ha iniziato a introdurre nei propri supermercati cibi preparati con insetti. Siete pronti per quando arriveranno anche in Italia?

Gli insetti sono stati annoverati fra i novel food dall’Unione Europea e dall’Enfa e dal 1 gennaio 2018 ne sarà autorizzata la vendita e il consumo anche nei Paesi UE.

Carne di insetti anche al supermercato
In Svizzera la Coop ha iniziato a proporre in sette dei suoi punti vendita dei preparati alimentari a base di insetti, in particolare burger e polpette di larve della farina. Si tratta di un test per capire l’accoglienza dei consumatori, se sarà positiva l’offerta si allargherà sia dal punto di vista della scelta di prodotti sia da quello della diffusione nei supermercati della catena. C’è da aspettarsi che presto anche in Italia si potranno comprare cibi realizzati con insetti e che si potranno ordinare al ristorante. Come accoglieranno questa novità gli italiani?

Motivi per mangiare insetti
Nonostante mangiare insetti non faccia parte della nostra cultura ci sono dei buoni motivi per superare la diffidenza e iniziare ad inserirli nella propria alimentazione. Innanzitutto sono ricchi di proteine, contengono acidi grassi prevalentemente insaturi e minerali, come calcio, ferro, fosforo e magnesio, hanno dunque una composizione nutrizionale molto interessante. Hanno inoltre un basso impatto ambientale dal momento che possono essere allevati con scarti vegetali,  producono meno gas serra e sono meno inquinanti dell’allevamento bovino. Si tratta quindi di una preziosa risorsa alimentare, regolarmente consumata da tempo in circa 113 Paesi al mondo  (soprattutto in Africa, Asia e America Latina). Oltre alle larve della farina sono edibili ben 1.900 specie di insetti, fra cui coleotteri, bruchi, formiche, cavallette e grilli.

Inconsapevoli consumatori di insetti
Un dato che dovrebbe farvi vincere la diffidenza verso il consumo di insetti viene dalla FAO: secondo delle stime, mediamente si consumano inconsapevolmente 300-500 grammi di insetti a testa all’anno all’interno di altri alimenti, come frutta, verdura e diversi prodotti alimentari, si trovano residui di insetti per esempio nelle farine, nelle passate di pomodoro e anche nel cioccolato.

Mangeremo insetti? Nei supermercati iniziano a proporli
Mangeremo insetti? Nei supermercati iniziano a proporli