Yahoo rilancia: 3 mld di account violati nel cyberattacco del 2013

(Teleborsa) – Molto più alto il numero degli account Yahoo colpiti dal cyberattacco nel 2013.

Inizialmente il motore di ricerca aveva stimato circa un milione di violazioni di dati mentre ora parla di una cifra tre volte superiore: 3 mld di utenti, pari a circa tutti i suoi clienti. La comunicazione arriva direttamente da Oath, società di cui fa parte Yahoo dopo l’acquisizione da parte di Verizon.

Il furto di dati riguarderebbe username, password, numeri di telefono e date di nascita mentre è stato escluso il furto di dati relativi alle carte di pagamento e informazioni relative al conto bancario.

Yahoo si è impegnata a inviare notifiche via email agli altri account interessati per chiedere la modifica delle password.

“Verizon è impegnata nei più alti standard di responsabilità e trasparenza, e lavoriamo in modo proattivo per garantire la sicurezza e la sicurezza dei nostri utenti e delle reti in un panorama in continua evoluzione delle minacce online”, ha dichiarato Chandra McMahon, Chief Information Security Officer di Verizon. “Il nostro investimento in Yahoo sta consentendo a questa squadra di continuare a compiere passi significativi per migliorare la propria sicurezza, oltre a trarre vantaggio dall’esperienza e dalle risorse di Verizon”.

Yahoo rilancia: 3 mld di account violati nel cyberattacco del 2013
Yahoo rilancia: 3 mld di account violati nel cyberattacco del 201...