Yahoo batte le previsioni ma crollano i ricavi

(Teleborsa) – Yahoo ha chiuso il terzo trimestre con ricavi in calo sulla scia del deterioramento della sua attività pubblicitaria. Tale contrazione solleva più dubbi sul futuro accordo con Verizon che prevede la cessione, al colosso delle tlc, gli asset core del noto motore di ricerca, per un valore di 4,8 miliardi.

Il periodo si è chiuso con vendite al netto dei costi per il traffico web (una misura attentamente monitorata dal mercato) in flessione del 14% a 857,7 milioni di dollari. Si tratta del settimo calo consecutivo in otto trimestri. 
Il fatturato complessivo ha raggiunto quota 1,305 miliardi di dollari (+6,5%). 

Il gruppo guidato da Marissa Mayer ha messo a segno utili netti per 163 milioni di dollari, rispetto allo stesso periodo del 2015. L’utile per azione è salito a 17 centesimi contro gli 8 centesimi precedenti. Al netto di voci straordinarie, il risultato è passato a 20 centesimi per azione da 15 centesimi, meglio delle stime degli analisti (14 centesimi per azione).

Yahoo batte le previsioni ma crollano i ricavi
Yahoo batte le previsioni ma crollano i ricavi