Wall Street torna a galla al giro di boa

(Teleborsa) – Wall Street torna in attivo grazie a ricoperture e dopo un esordio dimesso, seguito all’incertezza generata dai dati sul mercato del lavoro USA in chiaroscuro: la crescita degli occupati è risultata modesta e la crescita delle retribuzioni ai massimi da 7 anni. 

Il mercato americano si era appesantito nel pomeriggio anche a causa dei deludenti dati del deficit commerciale e degli ordini all’industria, oltre che a causa delle dichiarazioni del Presidente della Fed di Cleveland Mester, che aveva caldeggiato più di tre rialzi dei tassi USA nel 2017.

Alla Borsa di New York, il Dow Jones mostra un rialzo dello 0,31%; sulla stessa linea lo S&P-500 che avanza dello 0,4% a 2.277,43 punti. In frazionale progresso il Nasdaq 100 (+0,56%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori Information Technology (+0,87%), Industriale (+0,68%) e Beni di consumo secondari (+0,58%). Il settore Telecomunicazioni, con il suo -2,38%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Walt Disney (+1,68%), Nike (+1,30%), McDonald’s (+1,21%) e Goldman Sachs (+1,20%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Wal-Mart, che continua la seduta con -1,47%.

Sotto pressione Verizon Communication, che accusa un calo dell’1,35%.

Fiacca Du Pont de Nemours, che mostra un piccolo decremento dello 0,68%.

Wall Street torna a galla al giro di boa
Wall Street torna a galla al giro di boa