Wall Street sotto il segno dell’incertezza

(Teleborsa) – Continua senza direzione l’ultima seduta settimanale della borsa di Wall Street, riportando una variazione pari a +0,03% sul Dow Jones, mentre, al contrario, lo S&P-500 ha un andamento depresso e scambia sotto i livelli della vigilia a 2.470,06 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,07%).

Mentre continua la stagione delle trimestrali, l’economia americana accelera nel secondo trimestre, come rivelato dalla stima preliminare del Bureau of Economic Analysis. Nello stesso trimestre, frena il costo del lavoro.

Al top tra i giganti di Wall Street, Chevron (+2,17%), American Express (+1,16%), Travelers Company (+0,99%) e United Health (+0,84%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Exxon Mobil, che prosegue le contrattazioni a -2%.

Si concentrano le vendite su General Electric, che soffre un calo dell’1,38%.

Dimessa Du Pont de Nemours, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Caterpillar, che mostra un piccolo decremento dello 0,66%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Baidu (+11,76%), Expedia (+4,23%), Alexion Pharmaceuticals (+2,98%) e Akamai Technologies (+2,15%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Starbucks, che ottiene -9,41%.

Lettera su Mattel, che registra un importante calo dell’8,17%.

Affonda Western Digital, con un ribasso del 7,75%.

Crolla KLA-Tencor, con una flessione del 4,73%.

Continua al ribasso Amazon che soffre un decremento dell’1,56%, dopo una trimestrale che ha deluso.

Wall Street sotto il segno dell’incertezza
Wall Street sotto il segno dell’incertezza