Wall Street si affranca dall’incertezza a cavalca il rialzo con il settore retail

(Teleborsa) – Wall Street si affranca dall’incertezza a si mostra più ottimista a metà giornata, dopo aver scontato inizialmente le preoccupazioni per la linea politica della Casa Bianca ed i guai causati dal Presidente Donald Trump.

A far risollevare il mercato contribuiscono alcuni dati macro più che positivi pubblicati nel pomeriggio: quello sui sussidi alla disoccupazione risulta migliore delle attese e conferma un livello ai minimi da oltre 28 anni, mentre quello dell’indice Philly Fed supera il consensus e segnala un forte miglioramento del settore manifatturiero, quello sul leading indicator che balza e risulta oltre le aspettative..

A New York, il Dow Jones sale dello 0,26%; sulla stessa linea lo S&P-500 che avanza dello 0,4% a 2.366,25 punti. Positivo il Nasdaq 100 (+0,81%). Telecomunicazioni (+1,24%), Beni di consumo secondari (+0,67%) e Sanitario (+0,58%) in buona luce sul listino S&P 500.

Al top tra i giganti di Wall Street, Wal-Mart (+2,97%), grazie ad una trimestrale che ha battuto il consensus.

Bene anche United Health (+2,01%), Merck & Co (+1,86%) e Apple (+1,56%).

Le più forti vendite su Cisco Systems, che prosegue le contrattazioni a -7,75%, dopo i deludenti conti annunciati ieri sera.

Fiacca JP Morgan, che mostra un piccolo decremento dello 0,61%.

Discesa modesta per Boeing, che cede un piccolo -0,55%.

Pensosa Procter & Gamble, con un calo frazionale dello 0,55%.

Wall Street si affranca dall’incertezza a cavalca il rialzo con il settore retail
Wall Street si affranca dall’incertezza a cavalca il rialzo con ...