Wall Street resta incollata sulla parità aspettando i verbali del FOMC

(Teleborsa) – Wall Street si conferma a cavallo della parità a metà giornata, in attesa della pubblicazione delle Minutes del FOMC stasera ed all’avvio della “earning season” (stagione delle trimestrali).

Le stime degli analisti anticipano una crescita media degli utili del 4,8% per le società dell’S&P 500, ma il vero test sarà con i conti di JP Morgan e Citigroup in calendario domani. Oggi sono arrivati numeri soddisfacenti da BlackRock e Delta Air Lines . 

Il dollaro resta debole, spingendo l’euro verso a 1,184 USD (+0,3%), prima di conoscere le motivazioni che hanno spinto la Fed a lasciare ancora i tassi invariati.

A New York, l’indice Dow Jones resta fermo a 22.838,04 punti; piatto anche lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.551,58 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (+0,08%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto Telecomunicazioni, che riporta una flessione di -0,62%.

Al top tra i giganti di Wall Street, Wal-Mart (+2,01%), Johnson & Johnson (+1,96%), Du Pont de Nemours (+1,63%) e McDonald’s (+1,39%). Le peggiori performance, invece, si registrano su General Electric, che cede l’1,71%, Walt Disney , che scende dell’1,47%, e Nike, che segna un -1,18%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Paypal Holdings (+3,43%), Dollar Tree (+1,94%), Alphabet (+1,39%) e Liberty Global (+1,37%). La peggiore performance è quella di Liberty Global, che flette del 3,02%, seguita da Liberty Global, che mostra una caduta del 3,01%, e Twenty-First Century Fox del 2,75%.

Wall Street resta incollata sulla parità aspettando i verbali del FOMC
Wall Street resta incollata sulla parità aspettando i verbali del&nbs...