Wall Street procede spedita grazie a dati PIL e occupati

(Teleborsa) – Wall Street si conferma in rialzo a metà giornata, mettendo per il momento da parte le preoccupazioni per la crisi diplomatica con la Corea del Nord, nonostante l’aggravarsi delle relazioni diplomatiche.

A sostenere il mercato contribuiscono una serie di dati economici positivi:il dato molto positivo di ADP sugli occupati del settore privato e da quello del PIL americano rivisto al rialzo al 3%. 

A New York, l’indice Dow Jones sale dello 0,22% a 21.912,75 punti; sulla stessa linea lo S&P-500 che avanza in maniera frazionale, arrivando a 2.460,07 punti. In denaro il Nasdaq 100 (+1,29%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti Information Technology (+0,86%), Beni di consumo secondari (+0,80%) e Materiali (+0,77%). Il settore Telecomunicazioni, con il suo -0,47%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Cisco Systems (+2,27%), Goldman Sachs (+1,82%), Microsoft (+1,39%) e Caterpillar (+1,14%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su General Electric, che prosegue le contrattazioni a -1,02%.

Dimessa Verizon Communication, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Travelers Company, che mostra un piccolo decremento dello 0,67%.

Wall Street procede spedita grazie a dati PIL e occupati
Wall Street procede spedita grazie a dati PIL e occupati