Wall Street procede sotto il segno degli acquisti

(Teleborsa) – La Borsa di Wall Street procede con la giusta intonazione, mentre gli investitori continuano a guardare con attenzione dati macro e trimestrali.

Grande attenzione anche al settore auto. Come di consueto, il primo giorno del mese sono resi noti i dati delle immatricolazioni dei maggiori colossi auto del mese precedente. FCA US CA ha già mostrato vendite in calo. Non hanno fatto meglio colossi del calibro di General Motor  e Ford che mostrano un mercato auto che sbanda.

Grande attenzione anche alle corporate. Oggi a togliere il velo sui conti Apple che annuncerà i risultati del trimestre a mercati chiusi. 

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones sta mettendo a segno un +0,39%, proseguendo la serie di sei rialzi consecutivi, iniziata martedì scorso. Sulla stessa linea, lieve aumento per lo S&P-500, che si porta a 2.476,51 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,21%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Intel (+2,21%), Verizon Communication (+1,86%), JP Morgan (+1,31%) e Visa (+1,29%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su General Electric, che prosegue le contrattazioni a -0,80%.

Fiacca Caterpillar che mostra un piccolo decremento dello 0,76%. Discesa modesta per Boeing, che cede un piccolo -0,6%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Norwegian Cruise Line Holdings (+2,52%), Intel (+2,21%), Dish Network (+2,20%) e T-Mobile Us (+1,92%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Idexx Laboratories, che ottiene -5,78%. Vendite a piene mani su Incyte, che soffre un decremento del 4%. Pessima performance per Regeneron Pharmaceuticals, che registra un ribasso del 3,68%. Sessione nera per Paccar, che lascia sul tappeto una perdita del 2,57%.

Wall Street procede sotto il segno degli acquisti
Wall Street procede sotto il segno degli acquisti