Wall Street procede a due colori

(Teleborsa) – Procede all’insegna dell’incertezza la giornata della borsa di Wall Street penalizzata da dati macro deludenti.

I prezzi alla produzione sono rimasti invariati nel mese di ottobre. Anche la produzione industriale dello stesso mese è rimasta al palo, così come l’indice NAHB.

Anche dall’altra parte dell’oceano le borse europee hanno chiuso la giornata in rosso.

Sul valutario l’Euro / Dollaro USA continua la seduta con un leggero calo dello 0,37%. La moneta unica continua a scontare la forza del dollaro e scende su nuovi minimi. Un andamento che si è accentuato dopo la vittoria di Trump alle elezioni USA.

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones  continua la seduta con un leggero calo dello 0,44%, interrompendo la serie di sette rialzi consecutivi, iniziata il 7 di questo mese. Sulla stessa linea sotto la parità l’indice S&P-500 che retrocede a 2.173,73 punti. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,46%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 il comparto Information Technology. Nel listino, i settori Finanziario (-1,61%), Utilities (-1,25%) e Energia (-0,98%) sono stati tra i più venduti.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Apple (+2,40%), Visa (+1,81%), Walt Disney (+1,02%) e Nike (+0,84%). Le peggiori performance, invece, si registrano su JP Morgan, che ottiene -2,52%.

Seduta drammatica per Goldman Sachs che crolla del 2,44%.

Negativa American Express che scende dell’1,53%.

Caterpillar scende dell’1,38%.

Wall Street procede a due colori
Wall Street procede a due colori