Wall Street parte sottotono alla vigilia del Ringraziamento

(Teleborsa) – Wall Street aore debole le contrattazioni, interrompendo un discreto rally, sia per l’attesa di importanti dati macroeconomici, che in vista della chiusura per il lungo ponte del Ringraziamento.

In un’agenda molto ricca di spunti sul fronte macro, spiccano le richieste di sussidio, che sono cresciute più delle attese, ma restano ai minimi storici, e gli ordini di beni durevoli, che hanno accelerato più del previsto. Bene anche il dato sui prezzi delle case FHFA, che è salito più del previsto. Si attendono ancora alcuni dati sul mercato immobiliare, il PMI manifatturiero, e la fiducia del Michigan.  

Alla borsa di New York, l’indice Dow Jones è sulla parità a 19.033 punti, mentre l’indice S&P-500 retrocede dello 0,28% a 2.196. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,53%).

Industriale (+0,46%) e Finanziario (+0,42%) in buona luce sul listino S&P 500. Nel listino, i settori Sanitario (-1,25%), Utilities (-0,68%) e Information Technology (-0,46%) sono tra i peggiori. 

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Caterpillar avanza dell’1,47% e United Technologies dello 0,84%.

Bene anche United Health (+0,53%) ed American Express (+0,52%).

La peggiori performance è quella di Merck, che flette del 2,74%, in un comparto farmaceutico molto sacrificato per l’allarme di Juno Therapeutics. 

Debole anche Pfizer, che segna un -0,03% e Johnson & Johnson uno -0,04%.

Wall Street parte sottotono alla vigilia del Ringraziamento
Wall Street parte sottotono alla vigilia del Ringraziamento