Wall Street parte al rallentatore. Dow sempre vicino ai 20 mila punti

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi quasi sui livelli della vigilia, anche se l’indice Dow Jones continua a flirtare con la soglia psicologica dei 20 mila punti, dopo aver recentemente aggiornato i record. 

L’attenzione è puntata sui dati macro in agenda – le vendite di case esistenti e le scorte di petrolio – mentre le richieste di mutuo sono salite nell’ultima settimana, nonostante la crescita dei tassi d’interesse praticati. 

Sguardo puntato anche sulle società che hanno diffuso i risultati trimestrali, ieri sera ed oggi prima dell’avvio degli scambi a New York. 

L’indice Dow Jones si attesta a 19.974,62 punti, poco mosso rispetto alla vigilia, mentre l’Indice S&P-500 lima lo 0,10%. Dimesso anche il Nasdaq 100 (-0,11%). Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori.

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Nike (+1,93%), dopo una trimestrale migliore dlele attese pubblicata ieri sera. 

Il più forte ribasso è quello di IBM, che apre la seduta con -1,06%.

Nulla di fatto per Merck, che passa di mano sulla parità.

Tentenna Walt Disney, con un modesto ribasso dello 0,83%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Monster Beverage (+3,93%), Avago Technologies (+0,75%), Paypal Holdings (+0,73%) e Seagate Technology (+0,61%).

I più forti ribassi, invece, si registrano per Paychex, (-1,47%), seguita da Biogen, con un calo dello 0,74%. Piccola perdita per Cognizant Technology Solutions con un -0,64%. Tentenna Liberty Interactive, che cede lo 0,59%.

Wall Street parte al rallentatore. Dow sempre vicino ai 20 mila punti
Wall Street parte al rallentatore. Dow sempre vicino ai 20 mila p...