Wall Street naviga sulla parità

(Teleborsa) – Poco mossa la borsa di Wall Street, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il Dow Jones a 21.767,48 punti. Si muove intorno alla parità l’S&P-500 a 2.463,4 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,24%); senza direzione lo S&P 100 (-0,07%).

Gli investitori riflettono sull’estensione del tetto del debito e sulla decisione della BCE di lasciare invariati i tassi d’interesse, dopo la mossa a sorpresa di ieri della Banca Centrale del Canada. Si guarda con attenzione anche all’arrivo dell’uragano Irma.

Dal fronte macro sono stati diffusi i sussidi alla disoccupazione e la produttività.

Sanitario (+1,21%), Information Technology (+0,53%) e Utilities (+0,42%) in buona luce sul listino S&P 500. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti Finanziario (-1,97%), Telecomunicazioni (-1,25%) e Beni di consumo secondari (-0,85%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Du Pont de Nemours (+1,63%), Visa (+1,59%), Microsoft (+1,52%) e Johnson & Johnson (+1,32%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Walt Disney, che ottiene un -3,87%. In caduta libera General Electric, che affonda del 3,86%. Pesante Travelers Company, che segna una discesa di ben -2,68 punti percentuali. Seduta drammatica per JP Morgan, che crolla del 2,04%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Ebay (+3,54%), Gilead Sciences (+3,00%), Ctrip.Com International (+2,68%) e Activision Blizzard (+2,64%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Comcast, che ottiene un -5,76%. Sensibili perdite per Regeneron Pharmaceuticals, in calo del 5,38%. In apnea Twenty-First Century Fox, che arretra del 3,90%. Tonfo di Twenty-First Century Fox, che mostra una caduta del 3,67%.

Wall Street naviga sulla parità
Wall Street naviga sulla parità