Wall Street dovrebbe aprire i battenti in rosso

(Teleborsa) – Attesa una partenza debole per Wall Street, stando alle indicazioni dei Future USA, che si sono appesantiti dopo i dati sui prezzi alla produzione, peggiore delle attese, e sui sussidi alla disoccupazione, migliore delle attese.

Ad appesantire i mercato contribuiscono i commenti di Donald Trump riguardo un dollaro “troppo forte” e tassi di interesse che dovrebbero rimanere bassi.

Nell’agenda macro il dati sulla fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan, in uscita dopo la partenza del mercato.  

Frattanto, l’attenzione è concentrata sulle trimestrali delle grandi banche d’affari USA, pubblicate fra ieri ed oggi: i conti di JP Morgan hanno sorpreso in positivo, mentre stanno arrivando numeri positivi anche da Citigroup e Wells Fargo. 

Il Future sul Dow Jones registra un calo dello 0,12% a 20.491, mentre quello sullo S&P 500 cede lo 0,19% a 2.336 punti e quello sul Nasdaq lo 0,15% a 5.364 punti.

Wall Street dovrebbe aprire i battenti in rosso
Wall Street dovrebbe aprire i battenti in rosso