Wall Street cauta dopo i deludenti dati macro

(Teleborsa) – Sui livelli della vigilia la Borsa di New York, dopo una valanga di dati macro. In particolare hanno deluso la produzione industriale, i prezzi alla produzione e le vendite al dettaglio. Bene invece l’indice Fed di Philadelphia. In aumento le richieste di sussidio alla disoccupazione, ma meno delle attese.
Tra mezz’ora sarà la volta delle scorte e vendite all’industria. 

Le nuove statistiche saranno utili per prevedere le future mosse della Fed in materia di tassi.

Wall Street avvia la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,03% sul Dow Jones; si muove intorno alla parità l’indice S&P-500, che inizia la giornata a 2.125 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,22%); senza direzione lo S&P 100 (-0,03%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Apple (+2,07%): la Mela Morsa ha annunciato che le quantità iniziali di iPhone 7 Plus sono già sold out in tutto il mondo.

Offerta Cisco Systems -0,55%.

Wall Street cauta dopo i deludenti dati macro
Wall Street cauta dopo i deludenti dati macro