Wall Street ancora in rosso

(Teleborsa) – Dopo un avvio senza entusiasmo, la borsa di Wall Street continua la seduta in frazionale ribasso.

Deludenti i dati macro che vedono peggiorare l’Empire State di New York mentre il dato sulla produzione industriale di settembre ha deluso le attese

Giornata ricca per le earning seasons. Dopo i conti di Bank of America, a chiusura dei mercati si attendono i risultati di giganti del calibro di di IBM  e di Netflix.

Tra gli indici USA il Dow Jones sta lasciando sul parterre lo 0,31%. Sulla stessa linea l’indice S&P-500 che scambia sotto i livelli della vigilia a 2.127 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,25%).

Nel paniere S&P 500 si muove bene il settore Utilities. Nel listino, i settori Energia (-0,83%), Beni di consumo secondari (-0,60%) e Finanziario (-0,56%) sono stati tra i più venduti.

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Johnson & Johnson (+0,51%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su McDonald’s  (-1,29%).

Soffre Merck che evidenzia una perdita dell’1,03%.

Calo deciso per Goldman Sachs che segna un -1,04%.

In discesa per JP Morgan che cede lo 0,83%.

Wall Street ancora in rosso
Wall Street ancora in rosso