Veneto Banca e Popolare Vicenza in attesa dei CdA sui risarcimenti

(Teleborsa) – Resta alta l’attenzione su Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, in vista della possibilità di aggregazione delle due banche venete e della successiva trasformazione in SpA.

Un processo cui ha partecipato anche il Fondo Atlante ed ha alimentato anche molti dubbi, a causa dell’enorme mole di NPL e dell futuro dei bond subordinati, che incorporano un elevato rischio offrendo altissimi rendimenti. 

Contrariamente alle preoccupazioni degli operatori finanziari, Banca Popolare di Vicenza avrebbe per un soffio evitato il default con il rimborso dei bond subordinati scaduti a dicembre 2016.

Ora l’attenzione si sposta sui CdA dei due Istituti convocati per il prossimo 9 gennaio 2017, per approvare la delibera relativa alla proposta di transazione ai 200 mila azionisti che hanno partecipato all’aumento di capitale, trovandosi con un prezzo quasi azzerato delle azioni in portafoglio.

Veneto Banca e Popolare Vicenza in attesa dei CdA sui risarcimenti
Veneto Banca e Popolare Vicenza in attesa dei CdA sui risarciment...