UBI Banca proiettata alla creazione di Banca Unica

(Teleborsa) – Occhi puntati su UBI BANCA alla vigilia dell’assemblea straordinaria chiamata a decidere sulla nascita della Banca Unica.

I soci dovranno deliberare sulla fusione per incorporazione nella capogruppo delle controllate Banca Regionale Europea (BRE), Banca Popolare Commercio e Industria, Banca Carime, Banca Popolare di Ancona, Banca Popolare di Bergamo, Banco di Brescia  e Banca di Valle Camonica.

Dopo il rilascio dell’autorizzazione da parte della Banca d’Italia sull’operazione, avvenuto a settembre, il Consiglio di Gestione e il Consiglio di Sorveglianza di UBI hanno convocato l’assemblea straordinaria del 14 ottobre per dare la parola si soci sull’operazione. Un tappa obbligata da cui non ci attendono grandi sorprese visto che il parere favorevole degli azionisti sembra essere dato per certo.

Victor Massiah CEO di UBI ha confermato che “questo progetto è una parte molto importante del piano strategico”. Per arrivare all’operazione, i soci dovranno decisdere su un aumento di capitale da 189,4 milioni con la conseguente emissione di titoli che saranno dati in concambio agli azionisti degli istituti coinvolti nell’operazione.

UBI Banca proiettata alla creazione di Banca Unica
UBI Banca proiettata alla creazione di Banca Unica