Turismo & tecnologia, Invitalia e MIBACT premiano le 6 startup del mare

(Teleborsa) – E’ ancora startup mania in Italia, un Paese dalle grandissime potenzialità di crescita, soprattutto per i settori che sfruttano le sue risorse naturali ed il suo patrimonio culturale. Ed è proprio nel settore del turismo che stanno nascendo moltissime imprese innovative, favorite anche dai piano di sviluppo del governo per il settore.

Il terzo acceleratore di FactorYmpresa Turismo, il programma del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MIBACT), per la creazione e sviluppo di nuova imprenditorialità innovativa nel campo del turismo, si è concentrato sui temi del mare e del turismo balneare.

Sei le startup premiate con una dotazione di 10 mila euro per realizzare il sogno imprenditoriale. La premiazione è avvenuta alla Stazione Martittima di Salerno da parte del Ministero dei Beni Culturali e Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, che gestisce fra l’altro tutti gli incentivi nazionali a favore delle startup innovative.

La scelta era vastissima: venti startup nazionali e otto aggregazioni di imprese selezionate da Invitalia hanno elaborato, in forma di progetto imprenditoriale, la loro idea di business sul mare con l’aiuto di mentor e tutor presenti per tutto il tempo della sfida. Sei le startup vincitrici (10 mila euro di dotazione ciascuna) e quattro le aggregazioni d’impresa (15 mila euro in premio).

Fra le nuove pmi innumerevoli idee: dall’app che mette in rete gli ombrelloni da condividere con altri bagnanti (Marinaapp) alla piattaforma di booking per immersioni subacquee e servizi connessi (DiveCircle), dal servizio di prenotazioni alberghiere su misura per il turismo familiare di media e lunga durata (Otellio) alla piattaforma dedicata agli amanti del trekking (Strada del mare 2.0), per non dimenticare la piattaforma dedicata agli sport acquatici (Sport2book) ed agli amanti di Forte dei Marmi (App Forte dei Marmi).  

“Ai giovani chiediamo di osare e di costruire le loro idee”, ha dichiarato Cristina Loglio, presidente del Tavolo tecnico Europa creativa e consigliere del ministro per i Beni e le Attività culturali e Turismo, aggiungendo “l’Unione europea punta su cultura e turismo per rafforzare l’economia e dare futuro ai territori e a chi crede nell’innovazione e nelle sfide”. 

“Si tratta di una vera opportunità per i giovani”, ha aggiunto Andrea Miccio, responsabile Area Imprenditorialità di Invitalia, commentando la sfida lanciata dal MIBACT per stimolare la nascita di nuove imprese innovative nel settore turistico e specificatamente nel turismo del mare. “Sicuramente oggi molti ragazzi hanno l’ispirazione di diventare imprenditori e diventare startupper oggi è un’opportunità che, anche grazie alle nuove tecnologie, è maggiormente alla portata di tutti”, ha concluso il manager.

Lo stesso Miccio recentemente in una intervista aveva annunciato una generosa dotazione di fondi del programma pubblico Smart&Start Italia a favore delle imprese innovative: circa 100 milioni di euro con le risorse messe in campo dalla Legge di Bilancio 2017.

Turismo & tecnologia, Invitalia e MIBACT premiano le 6 startup del mare
Turismo & tecnologia, Invitalia e MIBACT premiano le 6 startup del...