Trenitalia, abbonamenti sovraregionali decisi da Regioni e Province Autonome

(Teleborsa) – “La fissazione delle tariffe nel trasporto ferroviario regionale è competenza esclusiva delle Regioni e delle Province Autonome”. Lo ha precisato Trenitalia in risposta ad alcuni articoli di stampa relativi al costo eccessivo degli abbonamenti sovraregionali, spiegando che queste tariffe sono state definite ed approvate in sede di Commissione Trasporti della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome nel luglio del 2007.

Si parla in particolare delle cosiddette tariffe sovraregionali, relative cioè al calcolo del costo dei biglietti e dei circa 7 mila abbonamenti per le corse su treni regionali che hanno inizio e termine in regioni diverse.

“In quell’occasione – ricorda la società del gruppo FS – fu deciso di calcolarle sommando il costo delle tratte regionali secondo i prezzi in vigore in ciascuna regione e applicando alla somma un correttivo matematico che tenesse conto di una serie di fattori”.

Tale metodologia nel tempo è stata messa in discussione da alcuni abbonati e associazioni di consumatori, i quali hanno evidenziato che nel corso del tempo quel metodo di calcolo ha prodotto delle sostanziali differenze di prezzo rispetto a percorrenze analoghe svolte all’interno di ogni singola regione. Per tutta risposta Trenitalia ha sottoposto il problema alla Commissione Trasporti della Conferenza.

“Quel che deve in ogni caso essere garantito – afferma la società – è che il costo del servizio trovi comunque la necessaria copertura economica che, nel trasporto regionale, si ottiene dalla somma dei ricavi da tariffe e ricavi da corrispettivi pubblici contrattualmente fissati dalle Regioni a Trenitalia. I ricavi da abbonamenti sovraregionali concorrono a determinare quell’equilibrio”.

Trenitalia, abbonamenti sovraregionali decisi da Regioni e Province Autonome
Trenitalia, abbonamenti sovraregionali decisi da Regioni e Province&nb...