Toshiba rinvia i conti per le svalutazioni, titolo crolla a Tokyo

(Teleborsa) – Brutte notizie da Toshiba, che rinvia i conti di 1 mese, a causa dell’incerto ammontare delle svalutazioni del business del nucleare in USA. Il titolo è stato pesantemente penalizzato da questa notizia alla Borsa di Tokyo, dove ha ceduto il 9,5%, dopo aver già perso metà del proprio valore nell’ultimo periodo. 

La compagnia giapponese ha deciso di prorogare l’uscita dei risultati, perché non ha ancora quantificato le svalutazioni connesse al business nucleare, che fa capo alla controllata statunitense Westinghouse, rilevata dieci anni fa per un valore di 5,6 miliardi di dollari. Precedentemente, aveva indicato una rettifica di 700 miliardi di yen, pari a 6,1 miliardi di dollari, ma poi ha ammesso l’impossibilità di determinare queste perdite.

Toshiba ha già chiuso i primi nove mesi dell’anno con un rosso di 4 miliardi a bilancio e si avvia a chiudere l’esercizio al 31 marzo con una maxi perdita.

L’annuncio delle svalutazioni e delle perdite è costato il posto al numero uno del gruppo, Shigenori Shiga, che lascerà l’incarico. 

Toshiba rinvia i conti per le svalutazioni, titolo crolla a Tokyo
Toshiba rinvia i conti per le svalutazioni, titolo crolla a Tokyo